SI SONO CONCLUSE SUL LUNGOLAGO DI LECCO LE RIPRESE DEL FILM DI BOLLYWOOD GIRATO ANCHE NEL TERRITORIO LECCHESE

Lecco – Dopo aver girato giorni interi in località inconsuete, come la hall dell’ospedale di Lecco Manzoni, o il parco della casa di cura Airoldi e Muzzi o addirittura il cimitero di Bellano, la troupe indiana del film Tarak ha concluso le riprese lecchesi con le scene romantiche sul lungolago di Lecco sabato pomeriggio. L’innamoramento dei due protagonisti, l’attore Darshan e la bellissima Sruthi Harikrishna era sbocciato nel cimitero di Bellano dove i due avevano reso omaggio ai propri genitori defunti. Dopo una serie di incontri finalmente la dichiarazione “ufficiale” e la richiesta di matrimonio da parte del protagonista, con scambio di anelli e coroncine di fiori è stata girata sulla piattaforma del lungo lago di Lecco, con uno degli sfondi più interessanti con battelli naviganti sullo sfondo. Una felicità irrisoria perché il protagonista tornerà poi a casa, rispettando il volere del genitore, per sposarsi con la donna scelta dalla famiglia, sacrificando il suo vero amore.
Sruthi Harikrishna e Darshan sono due vere star di Bollywood, la produzione è di Bangalore e il film verrà proiettato in tutto il territorio indiano, si prevede un notevole successo di pubblico. “Nel territorio lecchese sono state girate le scene che poi daranno vita a ben quattro delle dieci canzoni inserite nel film.
«La storia si ispira ad uno dei valori sacri della società indiana: il rispetto delle gerarchie familiari – ci ha detto il regista del film Prakash Jayaram che si è complimentato con i responsabili della Lecco Film Commission per le location e la bellezza del paesaggio ed il supporto fornito loro, ringraziando per la collaborazione”.
«Non è il primo film che giriamo a Lecco e non sarà l’ultimo – ha assicurato Diego Somigliana dell’omonima casa di produzione di Milano che si è occupato della realizzazione italiana del film – assieme al nostro Alì, siamo stati qui anche due anni fa per il film “zoom” (che è possibile vedere integralmente su youtube). Abbiamo incontrato professionalità e una grande disponibilità, colgo l’occasione per ringraziare le amministrazioni comunali di Lecco e Bellano e gli enti che ci hanno permesso di muoverci a nostro agio presso l’Ospedale Manzoni e la casa di cura Airoldi e Muzzi».
Probabilmente entro l’anno la Somigliana film porterà un altro grande film nel nostro territorio. Egidio Magni location manager della Lecco Film Commission si è accodato ai ringraziamenti ed ha aggiunto: «Come al solito il territorio ha ben risposto alle esigenze della troupe di una cinquantina di persone e di altrettante comparse. I nostri luoghi saranno ben visibili nel film e in India, pian piano, si sta creando curiosità ed interesse per i nostri paesi».
La troupe si è spostata in altre località italiane come Alberobello e Norcia, luoghi funzionali alla sceneggiatura del film.

Nelle foto alcuni momenti delle riprese.

Durante le riprese all’Ospedale Alessandro Manzoni di Lecco

Durante le riprese agli Istituti Riuniti Airoldi e Muzzi

Durante le riprese al cimitero monumentale di Bellano

Durante le riprese sul lungolago di Lecco

Egidio Magni, presidente di Film Commission Team e Location Manager della Lecco Film Commission con la protagonista

 

By | 2017-06-26T17:55:41+00:00 26 giugno 2017|News|