PRIMO RADUNO FAMILY DEL CAI A MONZA

140 PERSONE AL PRIMO RADUNO FAMILY DEL CLUB ALPINO ITALIANO AL PARCO DI MONZA


“Una giornata meravigliosa, da ripetere. I più giovani possono cambiare la società in cui viviamo, migliorandola, grazie all’amore per la natura, per gli animali e per il prossimo”, ha affermato il Presidente generale del CAI Vincenzo Torti.
  

Villasanta (MB), 24 settembre 2017

140 persone, tra adulti e bambini, hanno preso parte oggi al primo “Raduno Family CAI”, organizzato da otto Sezioni lombarde del Club alpino italiano (Lecco, Milano, Macherio, Vedano, Mariano Comense, Cassano D’Adda, Desio e Seregno) al Parco di Monza.

Un serpentone colorato si è snodato al mattino all’interno del Parco, con i bambini che hanno camminato, corso, giocato e ascoltato da genitori e Accompagnatori racconti e curiosità su piante e animali.


“Questa è una giornata meravigliosa, abbiamo davanti il futuro del Club alpino italiano”, ha affermato il Presidente generale Vincenzo Torti, presente a un’iniziativa che aveva l’obiettivo dipromuovere presso famiglie e bambini il piacere di stare all’aria aperta e di trascorrere il proprio tempo libero in mezzo alla natura, per conoscerla, amarla e rispettarla. “I ragazzi hanno l’opportunità di capire che potranno cambiare in senso positivo la società in cui vivono, una volta diventati grandi, attraverso la comprensione dei valori di cui la montagna è portatrice: amore per la natura, per gli animali e rispetto per il prossimo. E’ stata una giornata da vivere tra tanti nuovi amici, da ricordare e da ripetere”.

Una volta arrivati ai Mulini Asciutti i bambini si sono potuti scatenare arrampicandosi sulla parete artificiale appositamente allestita, poi hanno visitato il mulino e ascoltato racconti legati alla sua storia e a quella del Parco di Monza.
By | 2017-09-27T15:43:16+00:00 24 settembre 2017|News|