NICOLETTA FAVARON VICE PRESIDENTE DEL FFT

Nicoletta Favaron, neo vice presidente del Film Festival di Trento

LECCO – Il Trento Film Festival parla anche lecchese: la regista Nicoletta Favaron è stata infatti nominata vice presidente a fianco di Mauro Leveghi.

Il nuovo Consiglio Direttivo del Trento Film Festival, che resterà in carica per tre anni (2018 – 2020) è stato eletto pochi giorni fa dall’assemblea dei soci formata dai comuni di Trento e Bolzano, dal Cai e dalla Camera di Commercio di Trento.

Nicoletta Favaron, lecchese, classe 1977, sposata, con due figli, una laurea in Lingue indirizzo Scienze della Comunicazione e Cinema all’Università di Bergamo alla quale è seguito un master in sceneggiatura, regia e montaggio è al settimo cielo.

“Non so davvero cosa dire. Il Film Festival di Trento è in Italia e in Europa uno dei massimi festival di riferimento del cinema di montagna e non solo. Il solo essere stata eletta in Consiglio era già di per sé un onore, la proposta della vice presidenza è una di quelle cose che ti fanno dire: wow! Sono molto contenta per la fiducia che mi è stata data e farò di tutto per poter contraccambiare al meglio mettendo a disposizione la mia professionalità ed esperienza”.

Un risultato che premia il lavoro di Nicoletta Favaron, regista di film come “Ciapin. Passi scolpiti nel vento” in co-regia con Maurizio Camponovo nel 2012, al quale sono seguiti i documentari “Prese libere” (2014), “Prima il dovere” (2015), “Storia di una goccia” (2017) prodotti dal Cai Lecco e, sempre di questo anno, “Oltre l’Orizzonte” film emozionale e promozionale del Cai Centrale che sta riscuotendo un grandissimo successo.

Una passione per il cinema che ha animato sin da piccola la sempre sorridente “Nico” Favaron: “Siamo giusto nel periodo natalizio e ricordo come se fosse ieri, quando da bambina già mi dilettavo a costringere cugini e cugine a mettere in scena delle recite con i parenti a fare da pubblico il giorno di Natale. Ancora oggi mi prendono in giro”.

Una passione che Nicoletta ha saputo ben coltivare nel tempo, con amore per il proprio lavoro, ma anche con tanti sacrifici, oggi l’annuncio di un grande traguardo che premia l’operato della giovane lecchese.

“L’auspicio è quello di fare bene. Da parte mia non mancheranno di certo impegno e la voglia”. Per quanto concerne i progetti futuri Nicoletta preferisce non sbilanciarsi: “Ci sono un paio di novità, ma che potranno essere svelate solo a tempo debito. Per ora sono top secret”.

Per quanto concerne invece il prossimo Film Festival di Trento che giungerà alla sua 66^ edizione, sono già state fissate le date: dal 26 aprile al 06 maggio 2018.

(Da Lecconotizie)

By | 2017-12-20T11:57:10+00:00 20 dicembre 2017|News|